Mille e un utilizzo del diamante a cui non avresti mai pensato

uso del diamante

Mille e un utilizzo del diamante a cui non avresti mai pensato

Quali sono gli utilizzi del diamante e quali caratteristiche gli assegniamo solitamente? Bellezza, purezza e luce. Preziosità ed eleganza, ed anche raffinatezza, lusso e ricchezza! I concetti da associare al diamante sono praticamente infiniti. La gemma per eccellenza affascina gli amanti del gioiello e del lusso da millenni, attratti da una perfezione estetica mai replicata da nessun’altra pietra finora.
Nel settore della vendita di anelli, siamo abituati a godere della vista di un diamante incastonato, o su una collana o ancora un paio d’orecchini. Siamo soliti ammirare queste pietre preziose in film d’azione, magari sfuse e custodite nei tipici sacchetti di velluto, rubate e ritrovate facendo la fortuna e la prosperità dei proprietari. Oppure ne apprezziamo i risvolti più romantici, quando – imprigionati in un solitario – i diamanti testimoniano promesse di matrimonio ed amore eterno. Infine, sono i rappresentanti più evidenti di opulenza, quando troneggiano imperiosi negli immensi tesori dei “paperoni” del mondo, resi ancor più iconici dalle rappresentazioni storiche e leggendarie di grandi ricchezze perdute e mai ritrovate.

Tuttavia forse non tutti sanno quali sono gli utilizzi del diamante! Dietro questa apparenza ricca e “patinata” si nasconde un materiale i cui usi sono molto più ampi e diversificati di quanto si possa credere.

Basti pensare che la gemma per eccellenza, grazie alle sue proprietà fisiche, è anche largamente utilizzata nell’industria meccanica e petrolifera per i più diversi scopi.

Una pietra dalle mille proprietà

utilizzo dei diamantiMa andiamo con ordine: nell’ottica di creare una guida sui diamanti, cominciamo col dire che questa pietra gode di caratteristiche inalienabili come l’alta conduttività di calore e l’estrema durezza. Come la maggior parte di noi sa bene, infatti, il diamante è tecnicamente la pietra più dura del mondo. Ciò significa che molto spesso è l’unico materiale sulla terra in grado di tagliare o perforare superfici particolarmente “inattaccabili”.
Un’altra specifica importante riguarda la tipologia di diamante utilizzato: generalmente, per scopi industriali si predilige il diamante sintetico, ossia ricavato in laboratorio. Il motivo è molto semplice: in linea di principio produrre un diamante sintetico implica costi inferiori rispetto all’utilizzo di un diamante naturale. Inoltre la produzione “chimica” e serializzata dei diamanti permette di performarne caratteristiche, forma e quant’altro già nella fase di realizzazione, ottimizzando di fatto il processo e lo scopo per il quale dovrà essere utilizzato.

Nota bene: nonostante la dovuta premessa, la perforazione di alcune superfici naturali o artificiali, talvolta, richiede comunque l’utilizzo di una punta di diamante naturale, laddove una versione sintetica non può garantire le medesime prestazioni. Ciò a testimonianza del fatto che, nonostante tutto, la perfezione organica di un diamante naturale è comunque inimitabile al 100%.

Nell’industria automobilistica, per esempio, il diamante rappresenta un elemento imprescindibile nella catena di montaggio che porta alla costruzione fisica della vettura: sia le fasi di taglio che perforazione del corpo macchina e del motore richiedono l’utilizzo di questo materiale, fino addirittura all’uso di utensili specifici per la lavorazione dei componenti, come i cilindri, caratterizzati da punte e inserti in diamanti naturali, sintetici o policristallini.

Strade lastricate di diamanti!

Continuando a parlare di utilizzi del diamante, anche tutta la filiera che si trova dietro la costruzione e la manutenzione delle come utilizzare i diamantistrade fa un ampio uso dei diamanti: basti pensare che le scanalature delle arterie autostradali, lo smusso dei marciapiedi e quant’altro avvengono attraverso attrezzature e strumentazioni per taglio e lavorazione con punta in diamante, così come le apposite seghe circolari, il cui disco è appunto diamantato.

Tuttavia l’utilizzo meccanico della gemma più famosa al mondo non si limita al solo taglio e alla perforazione industriale: anche i dentisti, ad esempio, utilizzano piccoli strumenti con punta di diamante per lavorare nella cavità orale. Curiosamente la tecnica è esattamente la stessa, in scala, di quella utilizzata per le perforazioni della superficie terrestre nei giacimenti petroliferi, i cui cantieri fanno anch’essi largo uso del diamante per “potenziare” le punte delle enormi trivelle minerarie utilizzate.

Diamanti che generano gioielli

Sembrerà curioso, ma il diamante è il miglior alleato dell’intagliatore per… intagliare altre pietre! Difatti, nonostante stiamo parlando di una pietra il cui coefficiente di durezza Mohs è pari a 10, non va dimenticato che esistono gemme estremamente dure in natura, seppur in quota leggermente inferiore al diamante. Vien da sé che, in questi casi, solo il diamante sarà in grado di incidere alcune fra le gemme più preziose al mondo.

Infine, l’estrema conduttività del calore fa si che particelle, polveri e microinserti in diamanti siano largamente utilizzati nell’industria dei computer e più in generale in tutti i campi che necessitano di particolare e costante dissipazione del calore.

Questi sono solo alcuni degli utilizzi del diamante, ma ne possiamo trovare molti altri, cosa che ci fa capire quanto sia importante per noi questa pietra preziosa.

Condividi questo post